11 regole per il buon Marketing dei Contenuti

 
Il Content Marketing sarà la principale forma di comunicazione aziendale online quest’anno. Lo abbiamo sostenuto a proposito delle tendenze che Forbes ha indicato per fare business con i contenuti per il web.

Sempre più aziende definiscono ruoli, strategie, obiettivi e investimenti per creare contenuti, questi ultimi infatti avranno un peso sempre maggiore nelle attività realizzate per intercettare i clienti online.

Stabilire a livello strategico il Marketing dei Contenuti, pertanto, sarà fondamentale.

Ma prima di cimentarti concretamente nella scrittura di contenuti per il web, devi tenere a mente alcune indicazioni utili. Nel libro Content Marketing edito da Hoepli, vengono suggerite 11 semplici regole che condividiamo appieno per la realizzazione dei contenuti. Vediamole assieme.
 

  1. Accetta il fatto di essere un editore. Il comportamento delle persone è cambiato rispetto a vent’anni fa, preferiscono non essere disturbate con la pubblicità. Esse vanno alla ricerca delle informazioni quando hanno in mente di acquistare un prodotto o di usufruire di un servizio, e la maggior parte lo fa cercando nei motori di ricerca, nei forum, nei blog e nei Social Network. Il miglior modo per intercettarli durante il loro processo di ricerca, è diventare un editore di contenuti online. Nell’era in cui viviamo, ognuno può esprimere la propria opinione su qualsiasi argomento grazie agli strumenti messi a disposizione dal web. Sarebbe un vero peccato non sfruttare i contenuti per offrire tutte le informazioni di cui i tuoi clienti hanno bisogno sui tuoi prodotti. Tu sei l’editore di te stesso.
  2.  

  3. L’introspezione ispira l’originalità. Prima di iniziare a pubblicare contenuti sul web, devi conoscere te stesso, la tua missione e i tuoi valori, ma non solo. Devi conoscere il tuo pubblico di riferimento: chi sono, cosa fanno, quali sono i loro bisogni e desideri, dove trascorrono il loro tempo quando sono connessi a Internet. Questo ti consentirà di stabilire quando, dove e come pubblicare. Un occhio di riguardo va posto anche alla concorrenza, a come si muove sul web. Conosci te stesso, e gli altri.
  4.  

  5. Accumula energia.I contenuti vengono pubblicati con intenzionalità. Perciò devi stabilire i motivi per cui stai pubblicando dei contenuti sul web. Certo, la ragione principale potrebbe essere quella di vendere, ma ce ne sono delle altre, come abbonarsi a una newsletter, registrarsi a un Sito Web, frequentare un corso o un webinar. Concentrati sull’obiettivo.
  6.  

  7. Parla un linguaggio umano. Per essere facilmente riconoscibili dagli altri, devi creare uno stile di scrittura unico, una voce chiaramente distinguibile e che sostanzialmente si identifichi con la mission e la vision aziendali. Questa voce, però, non deve sostanziarsi con un linguaggio burocratico o aziendale. Specie nell’era digitale, dove si tende a costruire un dialogo piuttosto informale e diretto, “parlare con una voce originale e che suoni prodotta da essere umani” è fondamentale. Perciò, impara a parlare al tuo pubblico in modo naturale, semplice, colloquiale, con lo stesso tono che essi utilizzano. Così facendo, costruirai fiducia e relazione attorno al brand. Parla come i tuoi clienti si rivolgono a te.
  8.  

  9. Reimmagina, non riciclare. I contenuti che si identificano con il tuo brand, che pubblichi con intenzionalità e con un tono umano, sono espressione di un’idea più ampia, di una strategia, e si adattano a vari formati e contesti. Pensa a un evento a cui hai partecipato, o a una ricerca che hai effettuato. Puoi trasformarli in un articolo di blog, in un video, oppure in un’infografica. A meno che non si tratti di un contenuto “social”, è importante che esso non sia identico a quello di origine, o ad un altro realizzato da terzi. Immagina nuovi tipi di contenuti partendo da quelli esistenti.
  10.  

  11. Condividi o risolvi, non fare l’imbonitore. Se le persone non amano essere ripetutamente disturbate con la pubblicità, farai bene a non utilizzare un tono commerciale nei tuoi contenuti. Il segreto dei contenuti di successo sta nel condividere informazioni utili e preziose per chi legge, rendendoti una fonte autorevole e attendibile. I contenuti sui tuoi prodotti non sono un veicolo per fare promozione. Sii autorevole agli occhi dei tuoi clienti
  12.  

  13. Mostra, non limitarti a dire. Collegato al punto precedente, i contenuti devono creare valore per chi legge narrando storie, non come le favole, ma come la tua azienda e tuoi prodotti esistono nel mondo reale. Le storie sui tuoi prodotti riguarderanno il modo con cui questi aggiungono valore alle vite delle persone, di come si inseriscono nella vita di tutti i giorni, di come risolvono i loro problemi. Le tue storie pertanto saranno vere, pertinenti allo scopo dei contenuti, umane, appassionate, originali e sorprendenti. Riuscirai a coinvolgere i tuoi lettori in modo profondo. Mostra il lato umano della tua azienda.
  14.  

  15. Fa’ qualcosa di inaspettato. Aggiungere un elemento di novità o di sorpresa ai contenuti può stimolare maggiore interesse e, di conseguenza, maggiori conversazioni intorno all’azienda. Non solo. Utilizzare l’umorismo può avvicinare maggiormente i clienti, anche nel caso in cui si dovesse parlare di prodotti che in apparenza possono risultare poco interessanti. I contenuti possono essere proposti con uno stile divertente e interessante, intrattenendo il pubblico avrai maggiori possibilità di interagire con loro e trasformarli in tuoi clienti. Non prenderti troppo sul serio.
  16.  

  17. Alimenta il falò. Sin dai tempi antichi, il falò, oltre ad essere un mezzo per riscaldarsi, è stato anche un modo per riunire le persone e raccontarsi storie, conversare e stringere amicizie destinate a durare nel tempo. Allo stesso modo, i contenuti servono per trattenere il più a lungo possibile i tuoi lettori, farli tornare più spesso e, magari, con altre persone. Per alimentare i tuoi contenuti devi basarti su una solida strategia di Content Marketing finalizzata ad aumentare il traffico al tuo sito e mantenerlo nel tempo. Sviluppa una comunità.
  18.  

  19. Crea ali e radici. Un proverbio arabo, rivolto ai genitori, recita “beato colui che riesce a dare ai propri figli ali e radici”. Cosa significa? Creare radici affinché i tuoi figli sappiano chi sono e da dove vengono, offrire ali perché possano esplorare nuovi mondi e vivere nuove avventure. Lo stesso vale per i contenuti. Conferisci ai tuoi contenuti una storia, un punto di vista univoci e un’origine da te stabilita; crea delle ali per far sì che essi possano essere condivise in tutto il web come oggetti sociali. Permetti la condivisione dei contenuti di tua proprietà.
  20.  

  21. Sfrutta i tuoi punti di forza. Esistono una moltitudine di strumenti, mezzi e luoghi dove pubblicare i tuoi contenuti. Ma questo non vuol dire che bisogna utilizzarli tutti. È un errore che potrebbe tramutarsi in uno sforzo inutile e in uno spreco di risorse. Concentrati invece su ciò che hai e su cosa puoi fare davvero bene, solo in questo modo i tuoi sforzi saranno premiati. Realizza ottimi contenuti e pubblicali nei luoghi a te e al tuo pubblico più congeniali.

 
Adesso che conosci le regole per i contenuti, sei pronto ad applicarle per fare business online? 🙂

Per non perderti i nostri articoli, seguici su:

4 comments for “11 regole per il buon Marketing dei Contenuti

  1. 8 gennaio 2014 at 16:10

    molto interessante!

  2. Francesco
    9 maggio 2014 at 12:31

    Chiaro, d’impatto e straordinariamente utile. Uno degli articoli meglio scritti trovati fino ad ora in rete, complimenti. F.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *