Foursquare, il geosocial network del social gaming

Al momento Foursquare è il geosocial network più diffuso e utilizzato al mondo. Nacque dal genio creativo di Dennis Crowley e Naveen Selvadurai, che hanno costruito la prima versione sul finire del 2008 per poi lanciarla a marzo 2009 al South by Southwest Interactive di Austin nel Texas. Secondo i dati raccolti a gennaio 2013, Foursquare ha una community di 30 milioni di persone in tutto il mondo con oltre 3 miliardi di check-in in totale. Le aziende operanti al suo interno sono ormai più di un milione e 100 sono i dipendenti che lavorano nella sede centrale di New York, in un ufficio a San Francisco e in uno a Londra. Perché tanto successo?

Foursquare è un’applicazione di geolocalizzazione gratuita e partecipativa che consente di creare una rete di amici e condividere con loro la propria posizione sul territorio attraverso i check-in. Le persone ricevono anche suggerimenti personalizzati e offerte in base a dove si trovano, ai loro collegamenti e persone che hanno simili gusti. Si può installare l’applicazione sul proprio smartphone con sistema operativo Android, Apple o Blackberry, e iniziare a fare check-in, senza tralasciare la possibilità di accedere alla piattaforma dal web.

Ma c’è di più, Foursquare permette di aggiungere non solo la posizione, ma anche tips (suggerimenti), feedback, opinioni, critiche e foto del luogo o locale in cui ci si trova, avendo la possibilità di condividere il tutto anche con altre piattaforme collegate come Facebook o Twitter. La leadership tra i geosocial network è dovuta alla presenza fin dal principio del social gaming, in grado di alimentare incontri e relazioni tra gli utenti. Attraverso i check-in essi possono conquistare premi virtuali e riconoscimenti individuali o di gruppo, che arricchiscono il proprio profilo e permettono di accedere ad altre funzionalità. Il social gaming si basa essenzialmente su:
Mayorship: chi realizza più check-in nello steso luogo diventa il sindaco e ha particolari favori;
Badge : le icone grafiche a forma di scudetto sono dei premi, conquistati attraverso le attività di check-in realizzate individualmente o in gruppo.

Le aziende presenti su Foursquare hanno la possibilità di creare e utilizzare i badge della piattaforma. Possono scegliere un badge generico, assegnando un nome, le indicazioni sull’oggetto grafico da visualizzare, le azioni per riscattarlo (quando, dove e come) ed infine la lista delle venue collegata ad esso. Oppure possono creare un “partner badge” brandizzato, ovvero proporre a Foursquare badge creati ad hoc per le proprie campagne di marketing geolocalizzato.

Tornerò sull’argomento, dando utili consigli di marketing. Per non perderti i post di Habemus Marketing, seguici su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *