Integrare Google Plus Local con Google Adwords per il business

Le pagine di Google Plus Local (descritte qui) possono essere promosse attraverso Google Adwords, ovvero il sistema pubblicitario di Google basato sulle parole chiave, che non prevede costi fissi ma funziona con la formula del pay per click. La pubblicità delle ricerche di Google appaiono contrassegnate dalla dicitura “Link sponsorizzati” e sono pertinenti rispetto all’argomento e alla località della ricerca. Così, ad esempio i risultati di ricerca di “hotel in centro a Palermo” restituiscono link sponsorizzati di alcuni alberghi nell’area del centro di Palermo. Come funziona in particola modo?

L’inserzionista di Google Adwords sceglie le parole chiave correlate al proprio business, crea i messaggi pubblicitari che saranno visualizzati dagli utenti delle ricerche e decide quanto investire e dove far apparire i propri annunci. I costi di una campagna Google Adwords sono proporzionali al numero di visite che si vogliono ottenere e alle parole chiave che sono state scelte all’asta. In tal modo si pagano effettivamente solo le visite che si ricevono sul sito.
Grazie agli strumenti di Google si può conoscere istantaneamente il Cpc (costo per click) di ogni singola parola chiave. È auspicabile usare parole chiave quanto più meno generiche, in modo da diminuire il cpc e targhetizzare il più possibile le ricerche degli utenti per la campagna.

Le keyword sono di diversi tipi:
generiche;
esatte;
frase;
inverse (quelle che non si vuole che appaiono tra i risultati di ricerca).

Scelte le parole chiave si decide il formato del titolo (25 caratteri massimo), la prima riga (35 caratteri massimo), la seconda riga (35 caratteri massimo), l’url di visualizzazione e l’url vero e proprio. È consigliabile che l’annuncio sia linkato ad una pagina che sia pertinente all’argomento dell’annuncio. Google in questi casi premia queste correlazioni con una diminuzione del cpc.

Il sistema Adwords funziona attraverso due tipi di reti: la rete di ricerca e quella display. La prima è composta dalle pagine dei risultati delle ricerche effettuate dagli utenti internet su Google e sui motori di ricerca partner di Google. Inserire un annuncio nella rete di ricerca consente, dunque, di avere una visibilità diretta e una posizione privilegiata a fianco dei risultati organici all’interno degli spazi dedicati ai link sponsorizzati.
La seconda è composta dai siti web affiliati a Google attraverso il programma Adsense. Inserire un annuncio nelle rete display significa, dunque, ottenere visibilità all’interno di pagine web pertinenti al contenuto del vostro annuncio, con la possibilità di attirare l’attenzione dei visitatori di quelle pagine sia attraverso annunci testuali (uguali a quelli che compaiono nella rete di ricerca), sia attraverso annunci illustrati come banner. Tra i vantaggi si annoverano risultati immediati, nessun costo anticipato, un numero illimitato di keyword, un numero illimitato di annunci, targhet geolocalizzato e promozione in tutte le lingue.

Per non perderti gli articoli di Habemus Marketing, seguici su:
– Facebook
– Twitter
– Google Plus 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *