Responsive design: istruzioni per l’ us…abilità – Parte II

Responsive design- l'immagine presenta i contenuti di un sito come fossero acqua che si adatta al contenitore che la contieneNel precedente post abbiamo introdotto il concetto di Responsive design alla luce del sempre più crescente numero di utenti mobile rispetto a quelli desktop. Abbiamo definito il concetto responsive design e ci siamo lasciati con un interrogativo: quali sono i benefici che un sito responsive può avere sulla SEO e sul posizionamento dello stesso nella SERP?

Costruire un sito con responsive design significa non dover necessariamente creare due siti distinti (uno in versione desktop e uno in versione mobile) con due URL diverse. Il responsive design non nasce per creare versioni dei siti ‘ottimizzate’ e specifiche per il mobile: il sito realizzato deve essere auto-adattante rispetto alla molteplice varietà di dispositivi con cui verrà fruito. In questo modo, il lavoro dell’esperto SEO sarà incentrato su un’unica URL e potrà utilizzare anche un eventuale storico già presente sul sito.

Un sito che si adatta a molteplici device garantisce all’utente un’esperienza di navigazione intuitiva, semplice e soprattutto efficace. Il Responsive Design nasce dai concetti di Content First e Mobile First: non si limita alla formattazione dei contenuti, ma interviene soprattutto nell’organizzazione degli spazi. Un’esempio può essere quello della configurazione dei menu che per lasciare posto ad altri elementi e compensare il ridotto spazio disponibile, assumono struttura “a tendina”.

Un design responsive riduce la frequenza di rimbalzo. Un sito è facilmente navigabile da qualsiasi device, permette all’utente di restare sul sito più di quanto possa fare su un sito che invece non si adatta al suo dispositivo. Un sito che presenta i medesimi contenuti su tutti i dispositivi in modo funzionale influenza sensibilmente indici come bounce ed exit rate, e conseguentemente i lead ed il tasso di conversione.

Un buon design responsive, infine, agevola il monitoraggio e l’indicizzazione operati dagli spider dei motori di ricerca. Anche Google ha recentemente dimostrato il suo incoraggiamento all’uso di design responsive posizionando in alto i siti responsive nei risultati di ricerca se questi vengono effettuati da tablet o smartphone.

Continua a seguirci da smartphone, tablet o pc desktop…Habemus Marketing è responsive!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *